Ricerca Avviata

Erasmus 2023-2026- Be.Bo.P - “Beyond Boundaries : People “

Be.Bo.P  -  “Beyond Boundaries : People “  Oltre i confini : le persone

Progetto europeo di durata triennale, 2023  /2026 che  si pone come obiettivo l’adattamento  progressivo del concetto di cittadinanza all’ evoluzione della percezione del mondo e dei suoi confini. Il progetto prevede attività su diversi assi, scientifico, umanistico e culturale: il veicolo di espressione transnazionale e multiculturale prescelto è la danza, vista come superamento dei confini e delle barriere culturali divisorie.

Paesi  partners: Italia, Francia, Portogallo, Romania, Lettonia, Turchia.

Coordinatore Internazionale:  ProfPierre-Laurent Vanderplancke del Lycée Ravel di Saint-Jean-de-Luz. 

Per l’Italia : prof.ssa Soriente Alessandra (referente di progetto), Onnis Monica e Vozzi Orietta (responsabili dell'attuazione delle attività di progetto).

 

1° incontro transnazionale C1 : Ceșme  (Turchia), dal 4 all'8 marzo 2024.

Scuola ospitante:  l’Istituto di Istruzione Superiore tecnica, professionale e di tecnologia marittima Cesme Ulusoy, che  ha organizzato  laboratori transnazionali, conferenze e visite tematiche ed ha gestito il coordinamento degli esiti delle attività.

Partecipanti:  5 studenti dell'IIS  Via C.Emery 97: Buccilli Alessandro ( 3C), Di Donato Gabriele (3A), Iannone Viola (2C), Jiang Xinyi (3C), Pia Anna (2A), accompagnati dalle prof.sse Soriente Alessandra , Onnis Monica e Vozzi Orietta.

Attività svolte:

  1.  laboratorio per l’elaborazione del logo (blasone) del progetto, selezionato mediante un concorso rivolto a tutti gli studenti ed insegnanti .

Descrizione del logo :Il disegno prodotto dagli studenti servirà come stemma comune per i partner e apparirà su tutti i documenti ufficiali (corrispondenza, attestati di frequenza, siti media). Gli allori richiamano il logo iniziale del progetto, che rimane in vigore per gli scambi interni tra i leader del progetto e come “marchio” del coordinatore e della sezione Be.Bo.P sul sito. Evocano i diversi imperi e lo status dei confini, ma alludono anche alla civiltà greco-romana, studiata dal gruppo target in Francia, paese che ha avviato la partnership. La corda rimanda alla specializzazione navale della scuola turca, organizzatrice del primo scambio, e al limite tra il mare e il continente, confine naturale ma anche politico, interfaccia e linea di demarcazione. Si riferisce anche all'immaginazione del viaggio. Le pale del mulino a vento centrale alludono alle transizioni in corso e presentano le bandiere dei paesi rappresentati nella cooperazione; sono disposti attorno a un “piccolo pianeta”, un modo per sottolineare che il nostro mondo si trova ad affrontare sfide che nessuna nazione può affermare di affrontare da sola. Le dodici stelle si riferiscono all’Unione Europea e, più in generale, alla necessità di solidarietà e unità per sostenere uno sforzo di collaborazione transnazionale.

  1. presentazioni video-documentarie sul tema delle civiltà antiche, delle questioni contemporanee, della migrazione, delle guerre e dell'inclusione. Il team degli studenti italiani ha realizzato delle presentazioni personali, dei loghi ed uno studio sulla comunità albanese - arbereshe - in Puglia.

  2. la creazione di un website realizzato con linguaggio Python dedicato a "scienza e conoscenza del mondo", che permetterà di esplorare i confini del mondo conosciuto, nella storia ma anche secondo le più recenti teorie della matematica e della fisica.

  3. presentazione di danze locali. Il team italiano ha lavorato sull'elaborazione del ballo della pizzica pugliese e sullo studio  di una coreografia congiunta per realizzare il documentario finale. 

 

2°  incontro transnazionale C2:  Riga e Baldone ( Lettonia)  dall'8 al 12 aprile 2024.

Scuola ospitante : …..

Partecipanti: 5 studenti dell’IIS Via c.Emery:De Leon Christian (2B), Fabiani Aurora (3I), Gresta Eleonora (3I), Salati Simone (3F), Santirocchi Irene (2E), accompagnati dalla DS prof.ssa Anna Maria Logoteta e dalle prof.sse Soriente Alessandra,, Onnis Monica e Vozzi Orietta.

Attività svolte:

  1. laboratori video-digitali, interviste ad interlocutori migranti / rifugiati

  2. presentazioni-documentari sulla questione dei confini, delle guerre 

  3. visite ai patrimoni culturali (palazzo di Rundale, castello di Bauska e Jurmala). 

  4. gli  studenti italiani ha realizzato una presentazione sui Limes, Limitis dell'Impero Romano. 

  5.  laboratori di danza per la realizzazione di una coreografia congiunta sulla base della canzone "Voyages, voyages" come avvio verso il risultato finale del progetto.

Allegati